venerdì 2 maggio 2014

Scatole impolverate - La nostra casa - 26


Voglio anche ricordare com'è la mia casa di Jesolo in quegli anni, messa insieme piano piano, con un amore infinito, il nido che tutti noi abbiamo goduto e vissuto appieno.
La porta a destra è quella che da sull'ingresso dell'abitazione. Fuori abbiamo un bel terrazzo che d'estate riempio di geranei. Lì abbiamo un bel tavolo in ferro con quattro poltroncine ed è lì che Claudio ed io, tutti i giorni d'estate dopo pranzo, andiamo a berci il caffè e sogniamo sul nostro avvenire.
La mia cucina fantastica, che il mobilificio non voleva farmi rossa. Per fortuna ho insistito. L'ho amata per 22 anni.
Una delle varianti del nostro soggiorno. L'open space è così grande che ogni tanto giriamo e cambiamo i mobili.
Questo è il meraviglioso caminetto della Palazzetti che scalda tutte le stanze col suo sistema di tubature che porta l'acqua calda ai termosifoni. In campagna la legna non manca mai.
Il salotto
Come dicevo, la mia casa in assoluto più amata.


La domenica è sempre piena di amici e molto spesso dopo aver  mangiato ci divertiamo.
Uno dei giochi che va per la maggiore è il nascondino dentro casa e lo si fa d'inverno quando fuori fa buio. Spegniamo le luci e tutti si corre a nasconderci tranne chi deve trovare gli altri naturalmente. Non ci sono posti negati e la casa  è grande. Gli armadi sono tra i luoghi più gettonati.
Siamo arrivati a giocare anche in 12. Per Silvio ed Enrico è il massimo e garantisco che anche gli adulti non scherzano!
Si fa il gioco dei mimi a squadre, si gioca a Taboo e ad altri giochi in scatola.
Quelle domeniche restano fra i ricordi più cari e divertenti di quegli anni.
Il lunedì poi, puntualmente, risistemo tutti gli armadi......quando a entrarci sono uomini della stazza di mio marito.......
La nostra casa è un punto di riferimento per tutti gli amici e in quegli anni ne frequentiamo tanti.

Sono consapevole che tutto questo può finire se andrà in porto il nostro nuovo sogno.

Chiedo scusa per l'intromissione (chi scrive qui è Claudio). Normalmente leggo il post prima che venga pubblicato, questo invece è entrato in rete senza che lo abbia visto prima (voglio dire che Giancarla mi chiede generalmente un parere). 


Forse per dimenticanza, forse per vergogna o forse per modestia la mia bella non ha sottolineato il fatto che quando dice che questa è la casa che più ha amato lo dice dall'alto del suo stato di "professionista". Infatti, in 42 anni di vita insieme abbiamo effettuato, non ricordo nemmeno più il numero esatto, 21/22 traslochi. ;-)

4 commenti:

  1. se la matematica non e' un'opinione... 42 anni insieme, 22 in questa casa, quindi negli altri 20 i traslochi sono stati 20/21?? una bella media, per persone normali sarebbe stancante in modo pazzesco, ma sicuramente per voi, così carichi di slanci, di vita, di prove e di cambiamenti, ma soprattutto d'amore (lo si legge molto bene!!) sara' stata una cosa presa con ottimismo. auguri alla bella coppia

    RispondiElimina
  2. siete fantastici!!!!!! che bello leggere i tuoi post...un bacione Lory

    RispondiElimina
  3. Siete una coppia fuori dal comune :o)
    Questa casa molto accogliente trasmette calore, benessere e vitalità. A vostra immagine, direi

    RispondiElimina