giovedì 17 aprile 2014

Scatole impolverate - Un campione in casa nostra - 22


La vita continua....

E' un pomeriggio di ottobre del 1985 e Silvio è nel negozio di abbigliamento sportivo di mio fratello che gli fa compagnia, stanno chiacchierando quando entra un giovane uomo di colore enorme e chiede gentilmente qualcosa a Lorenzo in inglese.
Lui cerca di capire........ Timidamente si fa avanti Silvio e gli dice che il signore chiede se ha calzettoni da basket della sua misura.
Il signore in questione è Audie J. Norris, un grande
campione americano in forza al Benetton Basket di Treviso. Il gigante sorride amabilmente a Silvietto e comincia a chiacchierare con lui.
In un niente diventa un carissimo amico. Lui e la moglie abitano vicino al negozio di Lorenzo e alla casa dei miei genitori. Mamma spesso ci invita a cena con loro anche se per i miei c'è l'handicap della lingua, si affezionano però moltissimo a questa giovane coppia.
 Claudio aiuta Audie ogniqualvolta deve incontrare la presidenza della squadra come traduttore, lo consiglia negli acquisti importanti anche se è difficile frenare il suo entusiasmo, è un giovane uomo di successo, generoso, che ama regalare gioielli alla giovane moglie Jacky. 
Ci omaggia sempre di biglietti per le partite in tribuna e ogni volta che gioca in trasferta sua moglie viene a Jesolo e sta da noi per il fine settimana. Nella sua giornata libera vengono a trovarci a Jesolo perché Claudio  prepara i migliori hamburgers del mondo! In quelle occasioni Audie va a vedere gli allenamenti di basket dei bambini e gioca con loro e con i loro compagni. E' una persona meravigliosa

A casa dei miei genitori a Treviso. 

E a Treviso nasce il loro primo bambino, lo chiamano Alessandro.
Nonostante sia un grande campione Audie è una persona semplice e buona e si fa "adottare" da noi. La nostra amicizia si è mantenuta negli anni nonostante lui sia poi vissuto tanto tempo a Barcellona, dove sta attualmente, e poi negli Stati Uniti. Il legame che c'era è rimasto.
Con mio fratello Lorenzo


e con Enrico allora......

Con Claudio, Silvio ed Enrico oggi


In questi anni Audie si è stabilito a  Barcellona dove cerca nuovi talenti per il basket e dove tiene i suoi Campus.

Silvio ed Enrico hanno avuto la fortuna di partecipare al suo primo Campus in Italia mi pare nell' 87 al Collegio Filippin di Paderno del Grappa in provincia di Treviso. Purtroppo non ho le foto relative perché sono preziosi ricordi dei miei figli.

Sul Gazzettino, durante una recente visita in Italia. Una chicca.......al collo indossa uno dei miei scaldacollo in seta e cachemire con le sue iniziali ricamate!

Love you! 

2 commenti:

  1. Ma quanto è alto Audie? Tanti auguri di buona Pasqua Giancarla e arrivederci alla prossima puntata!

    RispondiElimina
  2. la tua vita e' una continua sorpresa, piena di fortissime emozioni, te lo saresti mai immaginato ???

    RispondiElimina